Contenuto principale

Innovation, Research and Teaching Service (IRTS)

L'innovazione, la ricerca e l'insegnamento sono da sempre pietre miliari della medicina e sono la base per una cura ottimale del paziente. I progressi dovuti alla ricerca aprono costantemente nuove possibilità diagnostiche e terapeutiche.

Gli obiettivi del Servizio sono di offrire, al personale sanitario dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, nuove opportunità nei campi della ricerca e dell'innovazione, così come di fornire alle persone interessate un accesso più facile ad una formazione medica qualificata.

Innovation, Research and Teaching

 

Il Servizio per l'Innovazione, la Ricerca e l'Insegnamento (IRTS) è stato istituito con la delibera della Direzione Generale n. 320 del 20/04/2021 e verrà gradualmente ampliato nei prossimi anni.

Ambiti dell'IRTS

Riepilogo

IRTS

Competenze del Servizio per l'Innovazione, la Ricerca e l'Insegnamento (IRTS)

avanti

Area Innovazione

Innovation

Supporto nella pianificazione, organizzazione, realizzazione e controllo di progetti innovativi nell'ASDAA, sviluppo e innovazione di processi, cooperazione con l'industria e sviluppo di partnership strategiche

avanti

Area Ricerca

Research

Gestione della ricerca nell'ASDAA, creazione di Clinical Trial Units, promozione della ricerca e attività di ricerca propria

avanti

Area Insegnamento

Teaching

Cooperazione con le università, coordinamento delle attività didattiche nell'ASDAA, punto di contatto per studenti e docenti

avanti

Innovation, Research and Teaching Service (IRTS) - News | 22.08.2022 | 09:59

Assegnati i premi Euregio per giovani ricercatori e per l’innovazione

Nell’ambito della Giornata del Tirolo ad Alpbach del 21 agosto 2022 sono stati assegnati i premi per giovani ricercatori e per l’innovazione patrocinati dal Land Tirolo e dalle Camere di Commercio dell’Euregio

Il Premio giovani ricercatori 2022 è stato assegnato ad Alan Ianeselli della Libera Università di Bolzano, mentre il Premio innovazione dell’Euregio è andato a Johannes Holfeld dell’impresa di Innsbruck Heart Regeneration Technologies. I due premi sono patrocinati dal Land Tirolo e dalle Camere dell’economia e di commercio dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino. La cerimonia di consegna si è svolta il 21 agosto, nel corso della Giornata del Tirolo inserita nella manifestazione Forum Europeo di Alpbach che si svolge nella cittadina tirolese dal 21 agosto al 2 settembre. Inoltre, per la prima volta in entrambe le categorie è stato assegnato un premio del pubblico donato dall'associazione EVTZ Alpine Pearls.


Premio per l'innovazione nel settore "Salute e Life Sciences"
Quest’anno la Giornata del Tirolo è stata dedicata al tema “Salute e regionalità nell’Euregio”, motivo per cui hanno potuto partecipare al Premio innovazione imprenditori, imprenditrici, inventori e progettisti dell’Euregio che hanno sviluppato prodotti, tecnologie e servizi innovativi nel campo della “Salute e Life Sciences (prevenzione, diagnostica, terapia, ecc.)”.

Gregor Holfeld, della società Heart Regeneration Technologies, in breve HeaRT di Innsbruck (progetto di ricerca "Heart Regeneration Technologies") ha vinto il premio per l'innovazione con una dotazione di 5.000 euro. Il secondo premio, di 2500 euro, è andato a Nathalie Hinkkanen e Ulrich Hausmann dell'azienda Occyo di Innsbruck (progetto "Occyo", sistema di imaging per la telemedicina in oftalmologia), mentre Mattia Bolzan, rappresentato da Cristiano Tomasi, per l'azienda PreBiomics di Trento (progetto "PreBiomics", piattaforma per l'analisi del microbioma orale) ha ricevuto 1000 euro per il terzo posto. Inoltre, i primi tre vincitori possono avvalersi di un coaching da parte della "Standortagentur Tirol" del valore di 5.000 euro ciascuno.


Premio per i giovani ricercatori sul tema “Salute e regionalità”
Per l'undicesima volta il "Premio Euregio Giovani Ricercatori" è stato assegnato a giovani ricercatori di età inferiore ai 36 anni. Quest'anno, il tema della "Salute e della regionalità" è stato affrontato da diverse prospettive, con tutti i lavori di ricerca che si occupano delle particolari condizioni che caratterizzano l'Euregio.

Alan Ianeselli (Libera Università di Bolzano), che nel suo lavoro di ricerca si è occupato della denaturazione del DNA e dell'RNA, si è aggiudicato il primo posto e quindi un montepremi di 5000 euro. Il secondo premio di 2500 euro è andato a Francesco Asnicar (Università di Trento) la cui ricerca si è concentrata sul rapporto tra microbioma intestinale, dieta e fattori di rischio cardiovascolare (PREDICT 1). Chiara Valzogher (Università di Trento) ha ricevuto 1000 euro con il terzo posto per il suo lavoro di ricerca sulla percezione dello spazio acustico attraverso la tecnologia della realtà virtuale.


Primo premio del pubblico Euregio
Per la prima volta, al termine di ogni finale, il pubblico ha anche potuto utilizzare uno strumento online per votare la presentazione che riteneva migliore utilizzando un codice QR. Il premio del pubblico Euregio, donato dall'EGTZ Alpine Pearls, è stato assegnato subito dopo le finali ed è andato a Chiara Valzogher per il Premio Euregio ai giovani ricercatori. Il pubblico ha quindi assegnato a Francesco Guzzonato di ALOS Srl, il Premio Euregio per l'Innovazione.


Link ai news dell'ufficio stampa provinciale >>

(AMO)


Altre notizie di questa categoria

Navigazione secondaria

Contatto

Primario reggente:
Prof. a.c. dott. Michael Mian, MBA

...

 

 

 

 


Indirizzo:
NOI Techpark, edificio A6 (piano terra)
Via A. Volta 21, 39100 Bolzano (BZ)

Segreteria: +39 0471 436 191/267, IRTS@sabes.it
Area Innovazione: innovation@sabes.it
Area Ricerca: research@sabes.it
Area Insegnamento: teaching@sabes.it

Events IRTS

Highlights