Contenuto principale

Archivio

In evidenza | 24.02.2020 | 14:29

Coronavirus: Intervista su Rai Südtirol

Dagmar Regele, primaria del Servizio per l'igiene e la salute pubblica, chiarisce in un'intervista radiofonica del programma "Früstücksradio" di Rai Südtirol il rischio di infezione dal nuovo Coronavirus COVID-19 (24/02/2020).

Coronavirus: Intervista su Rai SüdtirolZoomansichtCoronavirus: Intervista su Rai Südtirol

Siccome il periodo di incubazione è di 14 giorni sono necessarie rigorose misure di emergenza per prevenire o limitare il più possibile la diffusione.

Esiste un alto rischio di infezione specialmente entro il metro di distanza dalla persona contagiata e quando si rimane nella stessa stanza per più di mezz'ora. Le persone più a rischio sono quelle che sono state recentemente in zone dove si sono registrati dei contagi, cioè in Cina, Lombardia o Veneto.

Chi rientra in questi casi ed ha anche febbre e sintomi simili a quelli influenzali  dovrebbe rimanere a casa e contattare il proprio medico di base telefonicamente.

In caso di emergenza la persona contagiata viene isolata e si individuano le persone che più sono state a contatto con questa, chiedendo loro di rimanere per 14 giorni a casa. Sono isolate anche le persone che provengono dalle attuali aree a rischio in Cina e dalle zone dove si è propagata l'infezione dei comuni del Nord Italia.

La pericolosità del COVID-19 risiede nell'altissimo numero di complicazioni che si presentano. Secondo le statistiche il 2-3% delle persone infettate muore, con decessi fortemente dipendenti dalla fascia di età e dalle malattie precedenti. Per la maggior parte della popolazione il virus è pericoloso quanto la normale influenza. Pertanto, secondo Regele, nella maggior parte dei casi le preoccupazioni in Alto Adige sono infondate. Tuttavia è importante che la popolazione sia ben informata.

Intervista online su: http://www.raibz.rai.it/podcast/deu/morgentelefon/morgentelefon.xml).

 

(VW)



Altre notizie di questa categoria