Contenuto principale

Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni grado

Su questa pagina si trovano domande e risposte in merito ai nuovi protocolli di sicurezza per gli asili e le scuole in Alto Adige.

Ricerca

[Isolamento e autosorveglianza]

Quanto dura l'isolamento per i casi positivi sempre stati asintomatici o privi di sintomi da almeno due giorni?

La circolare n. 37615 del 31.08.2022 del Ministero della Salute stabilisce che le persone risultate positive a un test diagnostico molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 sono sottoposte alla misura dell’isolamento con le seguenti modalità:

  • Per i casi che sono stati sempre asintomatici oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni, purché venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento;

  • In caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Fonte: Ministero della salute, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 01.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza]

Quali sono le regole inerenti a isolamento e autosorveglianza per i contatti stretti in vigore dal primo aprile 2022 (DL n. 24 del 24 marzo)?

Isolamento
Rimane inalterato il divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora alle persone sottoposte alla misura dell’isolamento per provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultate positive al SARS-CoV-2, fino all’accertamento della guarigione oppure al 14° giorno dal primo tampone positivo in caso di positività persistente a prescindere dall’effettuazione del test (circolare n. 37615 del Ministero della Salute del 31.08.2022). La cessazione del regime di isolamento di cui al comma 1 del DL n. 24 del 24.03.2022 consegue all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2, effettuato anche presso centri privati a ciò abilitati. In quest’ultimo caso, la trasmissione, con modalità anche elettroniche, al dipartimento di prevenzione territorialmente competente del referto, con esito negativo, determina la cessazione del regime dell’isolamento.

Autosorveglianza contatti stretti
A decorrere dal primo aprile 2022, a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2 è applicato il regime dell’autosorveglianza, consistente nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2 e di effettuare un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2, anche presso centri privati a ciò abilitati, alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.

Gli operatori sanitari devono eseguire un test antigenico o molecolare su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato.


Fonte: Ministero della Salute, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 01.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Mia figlia/o è positiva/o. Quando potrà rientrare a scuola?

Se vostro/a figlio/a risulta positivo/a ad un test antigenico o molecolare per SARS-COV-2 riceverà un provvedimento di isolamento per un minimo di 5 giorni fino ad un massimo di 14 giorni. In assenza di sintomi da almeno due giorni è possibile interrompere l’isolamento al quinto giorno purché venga effettuato un test (antigenico o molecolare) con esito negativo.

Il giorno del primo test positivo è considerato “giorno 0”, per cui il conteggio partirà dal giorno successivo.

Al termine del quattordicesimo giorno dal primo tampone positivo, si interromperà l’isolamento e riceverete una lettera di interruzione di isolamento rilasciata dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, con la quale vostro/a figlio/a potrà essere riammesso in classe.


Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 26.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Cosa succede se una bambina/un bambino frequentante i servizi educativi per l'infanzia o la scuola dell'infanzia nella sezione/classe risulta positiva/o?

Dal primo aprile, le attività per il resto del gruppo proseguono in presenza. Il personale docente e le/gli educatori/educatrici devono indossare la mascherina Ffp2 per dieci giorni a partire dall'ultimo contatto con il caso positivo.

In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio effettuare un test antigenico (rapido o autosomministrato) o un test molecolare (PCR). Se si è ancora sintomatici, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. Le/i bambine/i sono esentati dall'obbligo di indossare le mascherine.


Fonte: Ministero dell'Istruzione, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.04.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Cosa succede se una/un alunna/o oppure una/un docente risulta positiva/o?

Nelle scuole, ai contatti stretti di una persona risultata positiva al test si applicano le stesse regole del settore pubblico.

Autosorveglianza per i contatti stretti
Dal 1° aprile 2022, l'autosorveglianza si applica ai contatti stretti di una persona positiva al SARS-CoV-2, il che significa che le vie respiratorie devono essere protette con maschere Ffp2 in ambienti chiusi e affollati per 10 giorni dopo l'ultimo contatto con la persona positiva. Inoltre, se i sintomi compaiono o sono ancora presenti, il quinto giorno dopo l'ultimo contatto deve essere effettuato un test antigenico o PCR anche in centri privati accreditati.


Fonti: Ministero dell'Istruzione, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 04.04.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Mia figlia/o ha sintomi influenzali lievi. Può frequentare le lezioni in classe?

Sì. In assenza di casi positivi conclamati all’interno della classe, non è previsto l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per gli studenti con sintomi respiratori di lieve entità ed in buone condizioni generali che non presentano febbre, frequentano in presenza, prevedendo l’utilizzo di mascherine chirurgiche/Ffp2 fino alla risoluzione dei sintomi e accurata igiene delle mani. Alle/agli studenti fragili, che hanno l’esigenza o la volontà di proteggersi con un DPI, è caldamente raccomandato l’utilizzo di un dispositivo di protezione respiratoria del tipo Ffp2.

Resta escluso l’obbligo per le/i bambine/i frequentanti le scuole per l’infanzia di utilizzare le mascherine Ffp2.

N.B.
Rimane, in ogni caso, il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici se positivi all’infezione da SARS-CoV-2 o se si presenta sintomatologia compatibile con COVID-19, quale, a titolo esemplificativo: sintomi respiratori acuti come tosse e raffreddore con difficoltà respiratoria, vomito (episodi ripetuti accompagnati da malessere), diarrea (tre o più scariche con feci semiliquide o liquide), perdita del gusto, perdita dell’olfatto, cefalea intensa o se si presenta una temperatura corporea superiore a 37,5°C.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 27.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Come si adeguano i tempi dell’autosorveglianza in caso di una nuova positività in classe?

Se nel periodo di autosorveglianza a causa di un soggetto positivo in classe, dovesse emergere una nuova positività, il conteggio dei 10 giorni non ripartirà da zero. Dovesse invece verificarsi un ulteriore caso al termine del periodo previsto, il provvedimento di autosorveglianza ripartirà nuovamente.

Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 27.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza]

Continuo ad essere positivo, quando posso uscire dall'isolamento?

In caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Fonte: Ministero della Salute, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 02.09.2022

 

[Isolamento e autosorveglianza]

Quali sono le raccomandazioni per i familiari che assistono persone in isolamento domiciliare per sospetta o confermata Covid-19?

La persona che presta assistenza deve essere in buona salute, non avere malattie che lo mettano a rischio, indossare una mascherina chirurgica accuratamente posizionata sul viso quando si trova nella stessa stanza del malato.
Le mani vanno accuratamente lavate con acqua e sapone o con una soluzione idroalcolica dopo ogni contatto con il malato o con il suo ambiente circostante, prima e dopo aver preparato il cibo, prima di mangiare, dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani appaiono sporche.
Stoviglie, posate, asciugamani e lenzuola devono essere dedicate esclusivamente alla persona malata. Devono essere lavate spesso con acqua e detersivo a 60/90 °C.
Le superfici toccate frequentemente dalla persona malata devono essere pulite e disinfettate ogni giorno. Se la persona malata peggiora o ha difficoltà respiratorie chiamare immediatamente il 112.

Fonte: Ministero della Salute, data: 16.04.2020

[Isolamento e autosorveglianza]

Chi è sottoposto alla misura dell'isolamento, si può spostare?

No. È previsto il “divieto assoluto” di uscire da casa per chi risulti positiva/o al virus, a meno che non ci si rechi in farmacia, dal proprio medico di medicina generale/pediatra di libera scelta o al drive -in, per effettuare il test Covid. In questo caso è necessario indossare una mascherina FFP2 e spostarsi da soli con mezzi propri o a piedi (vige il divieto di usufruire dei mezzi pubblici) senza effettuare alcuna tappa intermedia e premunendosi di rispettare tutte le regole sanitarie previste in caso di infezione da SARS-CoV-2. 

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 02.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza]

Alle persone in isolamento e con test positivo viene offerto il tampone presso il drive-in. Come fanno queste ultime a raggiungere il drive-in se hanno l’obbligo di stare in isolamento?

Le informazioni sul Drive-In si trovano qui.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 22.03.2021

[Isolamento e autosorveglianza]

Mi sono vaccinato e una persona che vive con me si è ammalata di Covid. Devo andare in isolamento anche io?

No. A coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al SARS-CoV-2 è applicato il regime dell’autosorveglianza, consistente nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.

Se durante il periodo di autosorveglianza si manifestano sintomi di possibile infezione da Sars-Cov-2, è raccomandata l’esecuzione immediata di un test antigenico o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2 che, in caso di risultato negativo, va ripetuto, se ancora sono presenti sintomi, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.
 
Fonte: Ministero della Salute; Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.04.2022
 

[Isolamento e autosorveglianza]

Qual è la definizione di "contatto stretto"?

- Una persona che vive nella stessa casa di un caso COVID-19;
- Una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso COVID-19 (per esempio la stretta di mano);
- Una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso COVID-19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati);
- Una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, a distanza minore di 2 metri e per almeno 15 minuti;
- Una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) con un caso COVID-19 in assenza di DPI idonei;
- Un/Una operatore/operatrice sanitario/a o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19 senza l’impiego dei DPI raccomandati o mediante l’utilizzo di DPI non idonei;
- Una persona che ha viaggiato seduta in treno, aereo o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro due posti in qualsiasi direzione rispetto a un caso COVID-19; sono contatti stretti anche i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto.

Fonte: Ministero della Salute, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; Data: 25.01.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Le/I bambine/i che si trovano in isolamento, possono incontrare altre persone?

No. Per tutti coloro che si trovano in isolamento, ivi compreso i bambini, è fatto divieto di incontrare altre persone e in nessun caso lasciare la propria abitazione. Il rischio per i genitori è di incappare anche in conseguenze legali.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Se i bambini hanno avuto un contatto stretto con una persona infetta, possono incontrare altri bambini/adulti?

Anche per i bambini, valgono le stesse disposizione del DL n. 24 del 24 marzo. Per maggiori informazioni, fare riferimento alla voce "Isolamento e autosorveglianza" nel menu a tendina delle faq.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.04.2022

« pagina precedente 1 2 3 pagina successiva »