Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 15.04.2019 | 12:30

Quando il “Teddy Bear” si ammala

Nelle giornate del 15, 16 e 17 aprile i TeddyDocs sono all’Ospedale provinciale di Bolzano. Al progetto, che si rivolge a bambini e bambine di età compresa fra i 3 ed i 7 anni, prendono parte ben 120 studenti e studentesse dell’Università di Medicina di Innsbruck, della Claudiana nonché della facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano.

L'Ospedale del “Teddy Bear”: l'assistenza sanitaria funzionaZoomansichtL'Ospedale del “Teddy Bear”: l'assistenza sanitaria funziona

I TeddyDocs sono dunque un gruppo di studentesse e studenti altoatesini di medicina, infermieristica e scienze della formazione che per l’occasione sono confluiti all’ospedale di Bolzano dalle rispettive sedi universitarie. Da oggi (15.4.2019) e fino a mercoledì 17 aprile questo folto gruppo di “Docs” accoglierà le classi scolastiche ed i bambini interessati di età compresa fra i 3 ed i 7 anni che avranno la possibilità di portare il loro pupazzo preferito all'”Ospedale dei Teddy Bear”. Ogni giocattolo "malato" o "ferito" verrà meticolosamente esaminato, curato e infine "guarito". Bimbi ed orsacchiotti verranno dimessi con tanto di certificato medico, anamnesi e cure a base di frutta, yogurt, biscotti e tante coccole.

Il progetto è sostenuto e patrocinato dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, dall’Assessorato alla Salute, dall'AMSA – Austrian Medical Students’ Association, dalla Croce Bianca, dall'Avis, dalla Città di Bolzano, dalla Scuola Superiore di Sanità Claudiana, dall’Associazione Comedicus, dall’Unità cinofila di Bolzano e da numerose e note aziende altoatesine. L’iniziativa “Teddybärkrankenhaus”, che vede le sue origini nell’Europa del nord, consiste in una simulazione ospedaliera adatta a bambini e bambine delle scuole per l’infanzia e delle prime classi della scuola primaria. L'obiettivo del progetto è quello far superare ai più piccoli la paura dell’ospedale e delle visite mediche, dando loro l'opportunità di affrontarla in modo giocoso.

Nel dare il benvenuto a tutti gli studenti e le studentesse che hanno preso parte al progetto, l’Assessore alla Salute Thomas Widmann ha confermato di credere fortemente nelle nuove generazioni: “Come già affermato durante l’incontro a voi dedicato, che si è svolto il 22 febbraio scorso presso il NOI Techpark, vi ribadisco che voi siete l’investimento per il futuro. Il vostro entusiasmo è per noi fonte di ispirazione nel cercare di fare del nostro meglio per garantire agli adulti di domani una realtà fatta di qualità e benessere. Continuate così, noi vi sosterremo.”

Stessi toni entusiastici sono stati espressi dal Direttore generale Florian Zerzer: “Grazie perché con questa iniziativa avete portato all’interno dell’ospedale, dove purtroppo spesso si vivono situazioni di sofferenza sia fisica che psicologica, una ventata della gioia e dei colori tipici dell’infanzia. Tutti noi dovremmo cercare di portare avanti i nostri diversi compiti con il vostro stesso entusiasmo, credendo fortemente nel bene comune e nel fatto che solo insieme possiamo essere davvero forti.” 

L’evento si svolge presso la palestra della riabilitazione al piano terra del padiglione W dell’ospedale di Bolzano nelle giornate del 15, 16, e 17 aprile 2019. Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 l’ingresso è riservato alle classi scolastiche e dalle ore 14.00 alle ore 17.00 il “Teddybärkrankenhaus” è aperto a tutti i bimbi interessati ed accompagnati da un familiare.

L’organizzazione dell’evento è stata possibile anche grazie alla disponibilità del Primario del Servizio di Riabilitazione, Peter Zelger, nonché al sostegno della Primaria della Pediatria di Bolzano, Lydia Pescollderungg, e del Direttore del Comprensorio sanitario di Bolzano Umberto Tait che i giovani TeddyDocs hanno voluto ringraziare ufficialmente in occasione della conferenza stampa indetta per la presentazione del progetto.

 

Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Marketing e Relazioni con il Pubblico, tel. 0471 907138

(TDB)


In ambulanza Zoomansicht In ambulanza
Conferenza stampa Zoomansicht Conferenza stampa
Cosí funziona l'ospedale del teddy Zoomansicht Cosí funziona l'ospedale del teddy

Altre notizie di questa categoria