Contenuto principale

In evidenza | 05.05.2020 | 17:15

Coronavirus, segnalazione per chi fa ingresso in Italia

Le persone che entrano in Italia devono segnalare il loro ingresso ed essere immediatamente isolate per due settimane. L'obbligo di segnalazione vale anche per il personale viaggiante addetto all’autotrasporto di merci e di viaggiatori dipendenti da imprese con sede legale non in Italia.

Coronavirus, segnalazione per chi fa ingresso in ItaliaZoomansichtCoronavirus, segnalazione per chi fa ingresso in Italia

Per contrastare il diffondersi dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 tutte le persone in entrata in Italia, tramite trasporto aereo, ferroviario, marittimo e stradale, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia ai Servizi di igiene e sanità pubblica.

Persone private

Le persone private devono segnalare il proprio ingresso in Italia tramite questo modulo online.

Sono sottoposte a sorveglianza sanitaria e devono rimanere in isolamento per 14 giorni. In caso di insorgenza di sintomi, sono obbligate a segnalare tale situazione con tempestività ai Servizi di Igiene e sanità.

Ingresso per esigenze di lavoro

In deroga a quanto previsto in linea generale, esclusivamente per comprovate esigenze lavorative e per un tempo non superiore alle 72 ore (salvo motivata proroga per specifiche esigenze di ulteriori 48 ore) le persone in entrata in Italia tramite trasporto aereo, ferroviario, marittimo e stradale sono tenute a presentare una dichiarazione nella quale attestino di entrare esclusivamente per esigenze lavorative.

L'ingresso per esigenze di lavoro deve essere segnalato tramite questo modulo online

Con questa dichiarazione vi è l'obbligo, in caso di insorgenza di sintomi Covid-19, di segnalalo con tempestività all'Azienda sanitaria dell’Alto Adige e di sottoporsi ad isolamento.

Numero verde

Il numero di telefono 800 751751 è disponibile dalle 8 alle 20 per informazioni generali.

(RED)



Altre notizie di questa categoria