Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 14.08.2020 | 15:13

Truffa a nome dell'Azienda sanitaria dell’Alto Adige

Nei giorni scorsi, l'Azienda sanitaria dell’Alto Adige è stata più volte informata del fatto che alcuni cittadini sarebbero stati contattati telefonicamente da persone che affermavano di offrire delle sedute di fototerapia (“terapie della luce") a nome dell'Azienda sanitaria. L'Azienda sanitaria dell’Alto Adige non ha nulla a che fare con questo e intraprenderà le necessarie azioni legali.

Foto: 123rfZoomansichtFoto: 123rf

La procedura delle chiamate è sempre la stessa: i chiamanti si presentano a nome dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige e offrono la possibilità di eseguire una seduta di fototerapia, che verrebbe effettuata in occasione di una visita a domicilio. Le prime sedute verrebbero offerte gratuitamente. Le persone contattate sono per lo più anziane.

L'Azienda sanitaria dell’Alto Adige non ha dato nessun incarico ad eseguire tali telefonate e non offre mai e in nessun modo terapie per telefono.

I cittadini e le cittadine a cui, per telefono, dovesse essere offerta una seduta di fototerapia a nome dell'Azienda sanitaria dell’Alto Adige dovrebbero ignorare questa offerta ed eventualmente denunciare la telefonata alle Forze dell’Ordine.


Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Marketing e Relazioni con il Pubblico dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, tel. 0471 907153, e-mail: media@sabes.it

(PAS/TDB)



Altre notizie di questa categoria