Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 11.09.2020 | 12:48

Studio pilota: nuovo tipo di espansore per il seno

Il reparto di Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva dell'Ospedale di Bressanone è uno dei tre centri di chirurgia mammaria in Europa - e il primo in Italia - a partecipare a uno studio pilota su un nuovo espansore del seno. La prima operazione è già stata eseguita con successo venerdì scorso (04.09.2020).

Studio pilota: nuovo tipo di espansore per il senoZoomansichtStudio pilota: nuovo tipo di espansore per il seno

Gli espansori mammari sono utilizzati principalmente dopo un intervento chirurgico per espandere il tessuto mammario in preparazione all'inserimento degli impianti definitivi. Venerdì scorso (04.09.2020), nel contesto dello studio pilota, all'Ospedale provinciale di Bolzano ad una paziente è stato inserito un estensore mammario completamente nuovo. Si tratta di una protesi mammaria temporanea gonfiabile che viene utilizzata per la ricostruzione bilaterale del seno nelle pazienti affette da tumore al seno e nelle pazienti con predisposizione genetica. La particolarità sta nel fatto che, a differenza degli espansori mammari attualmente disponibili sul mercato, permette di eseguire la risonanza magnetica senza problemi.
Ciò è particolarmente importante non solo per gli esami di follow-up delle pazienti, ma anche in caso di altre lesioni - ad esempio nella zona della spalla o del ginocchio.
Dal momento che gli espansori finora utilizzati contenevano del metallo, non era possibile effettuare la risonanza magnetica a pazienti che ne portavano uno.
Il reparto di Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, che ha la propria sede presso l'Ospedale di Bressanone sotto la direzione di Lorenz Larcher, è stato selezionato, insieme ad altri due centri senologici di Parigi (F) e Lugano (CH), per partecipare allo studio pilota per questo espansore mammario di nuova concezione.

(PAS/TDB)



Altre notizie di questa categoria